Batman v Superman: Dawn of Justice – Download Streaming

batman-v-superman-dawn-justice
Condividi con chi vuoi!

Batman v Superman: Dawn of Justice

Batman v Superman: Dawn of Justice è un film di genere azione, avventura, fantascienza del 2016, diretto da Zack Snyder, con Ben Affleck e Henry Cavill. Uscita al cinema il 23 marzo 2016. Durata 151 minuti. Distribuito da Warner. Bros Pictures Italia.

DATA USCITA: 23 marzo 2016
GENERE: Azione, Avventura, Fantascienza
ANNO: 2016
REGIA: Zack Snyder
ATTORI: Ben Affleck, Henry Cavill, Amy Adams, Diane Lane, Laurence Fishburne, Gal Gadot, Jesse Eisenberg, Jeremy Irons, Holly Hunter, Tao Okamoto, Ray Fisher, Michael Shannon, Jason Momoa, Jeffrey Dean Morgan, Scoot McNairy, Lauren Cohan, Brandon Spink, Callan Mulvey
PAESE: USA
DURATA: 151 Min
FORMATO: 2D e 3D
DISTRIBUZIONE: Warner. Bros Pictures Italia
SCENEGGIATURA: David S. Goyer, Chris Terrio, Zack Snyder
FOTOGRAFIA: Larry Fong
MONTAGGIO: David Brenner
MUSICHE: Hans Zimmer
PRODUZIONE: DC Entertainment, Dune Entertainment, Syncopy

TRAMA BATMAN V SUPERMAN: DAWN OF JUSTICE:

Mettete contro i due più grandi eroi del mondo e l’impensabile diventa inevitabile, assumendo la forma di un vero scontro sismico. In breve Batman, il giustiziere mascherato, cavaliere delle tenebre e Superman, l’imbattibile alieno dello spazio, chi pensate possa vincere in un simile duello?
Batman v Superman: Dawn of Justice, con Ben Affleck nel ruolo di Batman/Bruce Wayne e Henry Cavill in quello di Superman/Clark Kent nel primo film per il grande schermo che vede la presenza contemporanea dei due personaggi. Temendo le azioni incontrollate di un Supereroe semidio, il potente giustiziere di Gotham City affronta il più rispettato eroe dei nostri tempi di Metropolis. Mentre il mondo si divide su quale tipo di eroe abbia veramente bisogno. E con Batman e Superman in lotta tra di loro, una nuova minaccia si staglia rapidamente all’orizzonte, ponendo la razza umana nel più grande pericolo mai affrontato prima.

Recensione:

Dopo lo scontro col generale Zod in L’uomo d’acciaio, Superman (Henry Cavill) divide l’opinione pubblica di Metropolis e del mondo: è un prezioso eroe o un’arma potenzialmente incontrollabile? Contemporaneamente, a Gotham, Batman (Ben Affleck) cerca le prove che lo conducano a un’organizzazione criminale. I due eroi diffidano uno dell’altro: Clark Kent trova Bruce Wayne un vigilante senza etica morale. Mentre quest’ultimo non ha fiducia nella bontà del mondo, men che mai in un buono semidio. Lex Luthor (Jesse Eisenberg), folle giovane magnate, deciderà di approfittare dell’attrito.

Nel 1964 Umberto Eco dedicò ai supereroi un saggio interessante, “Il mito di Superman”: nel testo li identificava come versioni moderne delle figure mitologiche, ma ne delineava anche un limite derivante dalla loro serialità commerciale. Per essere eterno come gli si addice,  il mito non può essere caduco, nè invecchiare, nè morire, nè sorprendere. Dato che elaborare una vera “storia” implica evoluzioni sostanziali dei personaggi che li portino verso una fine / termine di qualche tipo, le narrazioni in una lunga serie di uscite devono essere pretesti, a coprire una sostanza immutabile.

Altrimenti la mitologia stessa decade. Aveva ragione? Sì, ma quando Eco ha scritto il saggio non si era ancora imbattuto in Alan Moore o Frank Miller, che negli anni Ottanta, approfittando di preziose occasioni e continuity alternative, tra Watchmen e rivisitazioni di Superman e Batman, hanno creato ciò che a qualcuno poteva mancare: la magia della caducità, dei percorsi fatali e della consapevolezza del trascorrere del tempo. Per molti rivoluzionando il fumetto, ma anche potenziando il fascino di Superman e Batman, nati rispettivamente nel 1938 e nel 1939, capostipiti delle due tipologie di supereroe, il semidio e il vigilante. In breve, due simboli di una cultura.

LINK DOWNLOAD & STREAMING