La rete Freeform spiega le ragioni che hanno portato alla cancellazione di Shadowhunters

Poiché la recente cancellazione di Shadowhunters ha spezzato i cuori dei fan in tutto il globo, il network statunitense Freeform si è infine deciso a spiegare al pubblico le motivazioni che hanno portato la rete a chiudere il serial dopo tre stagioni soltanto.

Stando a quanto riportato da Deadline, la decisione di Freeform di cancellare lo show non è dovuta ad ascolti bassi, né a problemi creativi, ma andrebbe invece imputata a ragioni puramente economiche. Nella giornata di ieri, il vicepresidente esecutivo della sezione Programmazione e Sviluppo di Freeform ha infatti spiegato che proprio il denaro ha messo fine alla corsa di Shadowhunters, in quanto il co-produttore dello show, Constantin Film, ha perso il proprio accordo con Netflix, chiedendo di conseguenza a Freeform stessa un aumento degli investimenti.

Ci abbiamo provato e riprovato, ma alla fine non siamo riusciti a far girare l’economia” ha dichiarato Burke.

Cancellato solo qualche giorno fa, Shadowhunters è basato su Mortal Instruments, la popolare serie di romanzi scritti da Cassandra Clare. Ordinato da Freeform nel 2015, Shadowhunters è il secondo adattamento live-action tratto dall’opera, dopo il film “Shadowhunters – Città di Ossa” del 2013. Sfortunatamente questo è, di conseguenza, il secondo adattamento cancellato molto prima del tempo; dopo la deludente performance al botteghino, la pellicola soprammenzionata non ha infatti ricevuto i sequel previsti, portando allo sviluppo della serie televisiva Freeform.

Fonte Notizia